7 miti socialmedia a cui non credere mai

7 miti socialmedia a cui non credere mai

by Susanna, 3 novembre 2014

Secondo un recente studio, ben l’83% di chi lavora nel marketing ha idee confuse riguardo al social media marketing, situazione questa che non aiuta la grande disinformazione che circola attorno al web e ai social media.

In questa infografica per esempio, vengono sottolineati 7 miti socialmedia a cui nessuno, ma proprio nessuno, dovrebbe credere.

1 Più hashtags è meglio.

Può essere vero su Instagram e Twitter, ma non su Facebook: più hashtags un Brand usa nei suoi post su Facebook e minore è l’interazione che riceve.

2 Vine è la migliore piattaforma per i social video.

Dipende sempre da dove stai condividendo! Se i tuoi fans sono soprattutto su Facebook allora Vine non è la scelta giusta (ricorda: Facebook ha acquistato Instagram e Twitter ha acquisito Vine).

3 Youtube è usato principalmente dai teenagers.

Solo il 10% degli utenti di YouTube ha un’età compresa tra i 13 e i 17 anni.

4 Facebook e Twitter conducono la maggior parte del traffico.

Anche in questo caso dipende su quale tipo di sito. Uno schiacciante 64% di corporate site referrals proviene da LinkedIn.

5 Linkare posts su Facebook porta maggiore traffico.

Si, i posts portano traffico ma nulla è come una foto: l’87% delle interazioni su una pagina avvengono tramite una foto, un link semplice porta  solo il 4% di coinvolgimento.

6 Tweets postati nelle ore del giorno generano più retweets.

Condividere quando il volume complessivo delle condivisioni è basso, come per esempio di notte, può portare più retweets vista la scarsa competizione.

7 I contenuti di Pinterest hanno una vita breve.

Diversamente da molto altri tipi di contenuti online, i Pin hanno una capacità di ingaggio molto potente. Il 50% di traffico ottenuto da un Pin avviene circa due mesi dopo il pin iniziale.

sette miti social media spettrali

No Comments


Leave a Reply

Your email address will not be published Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*